venerdì 25 gennaio 2013

E se il mio futuro non fosse qui?

Ieri è arrivato un catalogo della WEP con le offerte di lavoro/studio all'estero.
Ci sono davvero un sacco di possibilità: volontariato, stage, corsi di lingua, esperienze varie..

So che non dovrei pensarci, perchè sto per fare un anno scolastico negli US, ma ... perchè no? Una volta che avrò il diploma in mano, perchè non provare a guadagnare qualcosa qui per il primo anno e poi espatriare (di nuovo)? Partire, lavorare e poi tornare. O forse non tornare. Perchè se trovo una vita migliore di quella che l'Italia mi offre dovrei tornare? -Perchè qui hai tutte le persone più importanti- Sì, può essere una risposta... Ma se seguissimo questo ragionamento, saremmo relegati per sempre ad un Stato, ad una città (sinceramente parlando, darei qualsiasi cosa per non far crescere i miei ipotetici figli ad Asti).

Chi mi ama mi segua lol

Ok, basta, c'è ancora un po' di tempo.

Intanto sono sempre qui ad aspettare una bella famigliola che mi scelga ... L' attesa è davvero una cosa che riesco a sopportare poco, e dire che la vita di un' exchange student è fatta principalmente di essa.

Ah, dimenticavo! L'altro giorno la mia prof di italiano ha iniziato a criticare il sistema scolastico americano e il livello basso di cultura generale degli statunitensi. Allora, tu puoi avere le tue idee, ma non puoi sempre stare lì a regalare insulti a questo e quello. Datti 'na calmata. Che poi quando ha chiesto "Qualcuno ha qualcosa da dire?", io ho fatto il mio intervento , e tutti i miei compagni a dire "E, ma te sei di parte!!"

Ora, premetto che questa signora non mi sembra la simpatia in persona, la conosco da due anni, e giorno dopo giorno conferma la mia teoria. Infatti, non sapendo come comunicarle che parto, gliel'ho scritto in un tema. Lo so, sono una testa di **. Il fatto è che sto tema non è andato brillantemente (6 e mezzo) e lei mi ha cancellato la parte in cui dicevo che "devo avere spirito d'avventura perchè sto per fare questa esperienza".

Pensavo che, prima di cancellarlo, l'avesse letto.
E INVECE NO.

 Ieri lei se ne esce con :" Cos'è, sei metà americana?"
A momenti le scoppio a ridere in faccia.
'Sta cosa si commenta da sola.

Coooooooomunque, non ho niente di furbo da dire, per ora.

Vi farei vedere il bellissimo disegno che ho fatto nelle 2 ore di supplenza, ma non lo carica.
Pasiensa.

Addio (-mondo crudele-)





2 commenti:

Loris gue pequeno ha detto...

brava brava parti x l america e restaci. . . cosi mi lasci qui da solo :'(

Gaia -London- ha detto...

Ma no amore <3 Solo mai! Dai che c'è ancora un saaaaacco di tempo ;)
p.s. io riesco a vedere la tua foto aggiornata nel commento, non quella vecchia :D
Love <3