sabato 11 maggio 2013

All you need is love.

Attenzione: questo post non è utile per gli exchange attuali-futuri-piùchefuturi-nonancoranati.

Vi racconterei delle mie ansie, preoccupazioni, cazzi e mazzi, ma in realtà sto camminando a un metro da terra oggi.
Cioè, non sol oggi, a dire la verità, ma da 10 mesi.
10 mesi esatti.
Dall'11 luglio, da quando, per il nostro quarto appuntamento, lui mi portò in piscina, la squallida piscina comunale, sempre affollata in quel periodo. Ma Asti è piccola, e soprattutto AFOSA.
Dopo esserci visti a San Pietro (non a Roma, ma nel rione), al cinema, di nuovo in comitato, beh, ormai mi aveva davvero in pugno. E non aveva fatto niente se non prendermi la mano.
Ricordo mia madre 'T'ha dato la mano e basta?' e io 'Eheh, shi :3' -sorrisino- lei 'Hm, ok, ora però togliti quel sorriso da ebete e torna sulla Terra, se no papà pensa male'.

L'11 luglio ero ansiosa. Ansiosa che il tempo passasse, ansiosa di vederlo. Ma avevo anche paura, una paura folle. Paura che si disinteressasse, paura di stare davanti al suo fisico scolpito con il mio.. beh, da burro fuori frigo. Una lotta continua tra cervello e cuore.

-non so lui- con le farfalle nello stomaco entrammo (pagò lui e io ero tipo 'how cute is he :Q____' ) e ci trovammo un posto al sole (lol). Un caldo bestia, già ero agitata ahhahaha e sono svenuta.

Just kiddin', ma sarebbe stato epico :')

E da quel giorno, dal nostro primo bacio, non ci siamo mai separati.
Sono già 10 mesi, mi sembra di amarlo da sempre, eppure non smette mai di sorprendermi.
I miei amici mi dicono 'Gaia, è quasi un anno' e io non posso far altro che sorridere. Perchè è vero, è quasi un anno, ma potrei restare con lui per altri 100.

Non dirò che somiglia ad una favola, perchè nelle favole il principe salva la principessa, la prende in braccio e saranno per sempre felici e contenti. Lui non mi ha salvata, è arrivato in un momento in cui (stranamente) non dovevo essere aiutata,mi ha presa per mano e ha incominciato a rendermi la vita più vivibile.
Con i primi 'ti voglio bene', poi con i 'ti amo'.
E il futuro non sarà rose e fiori, sarà tosto, mi piangerà il cuore dover andare via. Vederlo su Skype non sarà la stessa cosa. Mi mancherà da morire, a volte mi sentirò sprofondare, ma spero comunque di trovarlo al mio ritorno.
Amore, aspettami.

Ti amo. 





2 commenti:

Federica Castaldi ha detto...

Che dolce! <3

Alessandra ha detto...

'Da burro fuori frigo' ahahahahhaah sei un genio.
<3 love ya <3