giovedì 27 giugno 2013

Florence.

Ciao bellissimi!
Giusto ora ho pensato che dovrei trovare un bel soprannome per quelli che leggono questo blog (tipo che Giuly li chiama Stelline e.e)
Direi che, vista la mia mania nel voler ricordare tutto, proprio tutto di questa esperienza, e valutato il mio amore per Harry Potter, potrei soprannominarvi 'Ricordelle'.

Quindi:

Buondì Ricordelle mie!
Come si sta in vacanza? Qui il tempo è pazzo, matto da legare, non mi sto godendo l'estate, i miei amici mi deludono. 'Ma ci vediamo ancora prima che tu parta' sssssi, in quanti si fanno sentire? Due. Seriamente, solo due.

Coooomunque, ho avuto modo di staccare la spina da sto posto, per una bellissima due giorni a Firenze con la mia bella mamma :3
In realtà era dall' età di tipo 8 anni che volevo andarci (grazie, Cocciante, mi fai delle canzoni per Notre Dame che mi restan in testa e.e), e i miei zii ci avevano regalato uno Smartbox per due. Si, sarebbero dovuti andare i miei genitori e mollarmi a casa, ma ho fregato il posto a mio padre ahahhahahah tanto love per lui che è rimasto a casa a ingozzarsi di pesce.

Ok, resoconto del viaggio:
-Treno alle 8 da Torino, ergo sveglia alle 6 e 15 e partenza da Asti alle 7. Ellamiseriaccia.
Passiamo per corso Stati Uniti, non per dire e.e

-Sedute sul treno avevo già le cuffie nelle orecchie, e arriva una famiglia di 2 figli, 1 figlia, madre e padre con delle valigie enormi. Tra l'altro una per persona, quindi 5 bagagli più grandi di loro. Sento che parlano inglese, anzi, 'pure english' così penso siano dall'Inghilterra. Mmh, certo, vengono da un po' più lontano dall'Australia.. Viva la mia conoscenza degli accenti.
Sta di fatto che in 4 si siedono nei posti opposti ai nostri e la madre si siede accanto alla mia (io rimango sola come una merda, ecco.)
Ora, parentesi enorme. Vi racconto tutto di sta famiglia in corsivo, così chi non vuole leggere, just skip it.

La madre, Concetta, era lì dai parenti lontani, parenti di sua madre. Madre che per altro, a 82 anni si è sparata un volo di 28 ore dall'Australia in Italia per trovare sorelle e quant'altro per poi tornare indietro (si, Concetta si è fatta Australia-Italia, Italia- Australia  e di nuovo Australia- Italia con marito e 3 figli). L'allegra famiglia aveva già fatto tappa a Roma e Torino e stava andando a Firenze dagli zii. Poi sarebbero andati tutti in Calabria in un alloggio sul mare. 
Vivono a Sydney accanto alla madre, a 40 minuti dalla città.
I figli: ragazzo di quasi 16 anni (fidanzato con una di 14), timido e  riservato, figlia di 12 anni che frequenta una scuola privata cattolica di monache, figlio di 14 anni creativo e portato per le lingue. La famiglia spende solo per tasse scolastiche di tutti e 3 i figli circa 30'000$. A facc du cazz.
I genitori: lei faceva l'insegnante, poi ha aperto una piccola fabbrica di grembiuli per la scuola. Ha paura per suo figlio grande, perchè esce con questa ragazza. Motivo: il governo Australiano da' 5.000$ alle madri, 5'000$ a gravidanza. Succede quindi che le 15enni si FACCIANO METTERE INCINTE  per i soldi. Vista la religiosità, se un maschio mette incinta una,poi se la sposa. Tracchete.
Lui non ho capito che lavoro fa, semplicemente perchè ha parlato solo la madre, l'unica in tutta la famiglia a sapere l'italiano. Ma il padre, Anthony, è stato tenerissimo, parlava lento per farmi capire, faceva battute..
All'inizio pensava avessi 19 anni ahahahha e quando gli ho detto che in realtà ne avevo 16 si è stupito parecchio tanto che mi fa 'Spero che i miei figli, quando avranno la tua età, siano come te.' Ewe, thanks!
E dopo 30 minuti, mi avevano già lasciato nome, cognome, mail, Skype, numero di cellulare e del lavoro.
E poi mi fa: 'Sai già dove vai?' io 'No solo Stati Uniti, altro non so, ma l'11 luglio ho l'appuntamento a Milano per il visto' e tutti e due i genitori 'Your Visa? It is J1, isn't it? So, you're an exchange student'
E a quel punto, la mia faccia era fantastica, del tipo QUALCUNO MI CAPISCE!
Mi hanno proposto di cambiare nazione, andare da loro, mi avrebbero ospitata ewewewewew <3 (mi sembra di aver capito che stessero parlando di uno zio in America, stavano parlando del fatto che potrebbero chiedergli di ospitare....)
Alla fine il ragazzino di 14 anni mi ha fatto vedere tutte le foto dei loro gatti e dei progetti online suoi e della sorella (ah, avevano 2 Ipad, un Macbook pro e un Ipod, la madre un Galaxy S4 ehmehm) era tipo puccioso da matti, e il padre gli fa 'Magari lei non ha solo questo da fare nella vita, non essere noioso' Awwwww.
Mi hanno invitata a tenere i contatti e ad avvisarli quando visiterò l'Australia, così mi ospiteranno. :3

Ok, done. 
-Viaggio di 3 ore, stazione, caffe da Arnold's coffee, imitazione palese di Starbucks, Duomo, che si fa? Cupola!
Ho fatto un video salendo le scale (si ,TUTTE SCALE) ma non lo posto perchè ho brutta esperienza con i video sui blog (CREDO LORENZO E SIMONE CAPISCANO) e poi perchè mi era venuto il fiatone, sembra di sentire una porno attrice AHAHAHAHAHA.
In compenso ci sono delle foto jasfhkja,hg.




 Non scrivere sui muri, eh certo.

Poi siamo andate in hotel. Hotel Brunelleschi, pieno centro.
Ragazzi, non ci sarei mai andata, tanto sfarzo, costa un botto, ma era nel cofanetto regalo e posso dire che è una cosa stupenda. Cioè, tutti carini, camerieri che ti versano l'acqua ecc, peccato sia introvabile sulla mappa.
More photos:


 Le luci dell'ascensore, le amavo.



 Dalla finestra :)

Si, vai convinto. Non ho nemmeno aperto il frigo.
Vabbè, si sa, giri vari: Ponte Vecchio, negozi, Battistero, negozi.
La sera abbiamo fatto solo un giro perchè eravamo mortissime.

-Il giorno dopo Piazzale Michelangelo, Giardino di Boboli, piazza S.Marco.
Ho pagato un gelato due gusti 7 euro. Pensavo di trovarci delle pepite d'oro dentro e.e E invece non mi han dato nemmeno un fazzoletto per pulirmi la bocca e la punta del cono era rotta.
. . .
Andiamo alla Rinascente, all'ultimo piano, terrazza panoramica, stupenda. Notiamo i nuvoloni in lontananza e anche una specie di 'tubo' (?) scuro.
Poche ore dopo veniamo a sapere che era la tromba d'aria passata su Roma. Evvaiii.

-In stazione proviamo a farci cambiar il biglietto per partire prima ma chiedono 52 euro (per anticipare di mezz'ora) e quindi ciccia.

-3 ore di treno, noia mortale, musica, aria condizionata insopportabile.

-Arrivati a Torino c'è mio padre che ci accoglie con un bell'abbraccio c:
Usciamo per andare a prendere la macchina, e lì davanti c'è uno, ubriaco, che sta guardando dentro la macchina nostra, che paura cazzo, mi è preso male.
Con disinvoltura va nell'aiuoletta lì vicino e vomita.Ma perchè davanti a me? Perchè? Dio mio.

-Casa, cena alle 9.30 con un frutto, dormire
_________________________________________________________________

-Sveglia alle 4, sudata marcia, tremo, ho una nausea pazzesca, vado in bagno a bagnarmi i polsi, mia madre sente i conati e pulcina sta sveglia fino alle 6 con me (ovviamente io straparlo, dico qualunque cosa ahahhah), e che schifo continuo a vedermi davanti quell'ubriaco schifoso. Colpa sua.
Scopro una puntura di nonsochecazzosia sul polso, ho misurato il gonfiore ed è 3 cm per 2.5 carino si si.
Mettendo il ghiaccio sui polsi mi sento rinascere, quindi vado a dormire fino alle 10, il che vuole dire che dovrò andare domani mattina a scuola per delle pratiche. Ansia.

Basta, sto post è durato abbastanza, non vi metto nemmeno la canzone, va' che brava! <3

Ciao Ricordelle, al prossimo post <3

7 commenti:

Federica Castaldi ha detto...

Firenze è una meraviglia vero? Ci sono andata l'ultima volta in gita ed è stata una figata **
E che carina quella famigliaaa, della serie, sono l'unica sfigata che quando viaggia in treno ha vecchi scorbutici davanti oppure fidanzati che si sbaciucchiavano tutto il tempo!

Gaia Rissone ha detto...

Firenze è meravigliosa, ha un fascino tutto suo, peccato per i prezzi D:
Ahahhaha al ritorno c'erano solo delle persone serie, sfinite dal lavoro, avevano facce brutte! Infatti non finiva più :'(

Giulia Rocchi ha detto...

Bellissimo il nome RICORDELLE!
Quella famiglia Australiana e' stata fantastica, e in che lusso di hotel che sei stata! CI TRATTIAMO BENE EH!

Gaia Rissone ha detto...

Ahahahahha mia madre prima di entrarci 'Non fare wow o cose così, fai finta di esserci abituata' ahahahaha
Tra l'altro l'ha scelto lei dalla lista di quelli disponibili nel cofanetto regalo.. L'avessimo dovuto pagare noi, col cavolo che ci saremmo andate ahahahha

Marc ha detto...

Sicura che il visto sarà J1?
Mi sa che avrai un F1 invece...:)

Gaia Rissone ha detto...

Si si è il J1 perchè sono con il programma exchange e non il plus :)

Lavi Solls ha detto...

Bella l'idea delle ricordelle :D
Ho cambiato l'url del mio blog, se ti va riaggiungimi :) http://lavsamericandream.blogspot.it/